Come è nato il Samsung Z Flip

Una delle novità principali del 2020 è sicuramente il nuovo Samsung Z Flip, che andrà a concorrere con gli altri smartphone “standard” sul mercato, come il nuovo Samsung S20, presentato nelle ultime ore. Si tratta del secondo smartphone pieghevole presentato da Samsung, dopo il “Fold”, che non ha avuto un gran successo di vendite, anche a causa dei problemi dello schermo che ne hanno rinviato il lancio commerciale.

Samsung ha aperto la storia degli smartphone “pieghevoli” con il Galaxy Fold, il primo promosso a livello mondiale con un design mai visto prima, dal doppio display che metteva a disposizione dell’utente delle nuove funzionalità.

Il Galaxy Z Flip ha delle differenze rispetto al Fold: è molto più compatto e dalle dimensioni più ridotte, anche per la diagonale del display. Si tratta di uno smartphone più facilmente trasportabile, a differenza del Fold, che era stato criticato per le sue dimensioni.

Il design è stato studiato per dare garanzie dal punto di vista della User Experience dell’utente finale. Dimensioni ridotte che però non vanno a scapito dell’utilizzo quotidiano.

Gianni Loppi

Giovane laureato al Dams, classe 1989, con passione per il mondo del cinema e delle serie televisive. Passato da copywriter per altri portali legati alla cultura ed allo spettacolo. Per contattarmi: gianni@mondodc.it - via Cavour 30 – Ferrara 44121 – tel. 3932232939